Ticker

6/recent/ticker-posts

Lavorare con etica nel mondo dello spettacolo

"Dopo vent'anni di lavoro nel mondo della tv, dello spettacolo, della moda e degli eventi, ne ho viste di tutti i colori. Ma non ho ancora finito di imparare"​


Esordisce così Devis Paganelli, noto nel settore, per professionalità e precisione nei propri eventi, che continua "le mie società non hanno un euro di debito e anzi, solitamente sono noto per essere quello che paga in anticipo".

La vena polemica nasce da quanto accaduto al boss dei casting, che da anni detiene la carica di Patron di Miss Principessa d'Europa e di tanti altri contest. 


Patron, notiamo disappunto in un suo comunicato stampa. Cos'è successo?
Vado al sodo. Capita che nel business capitino difficoltà, ma da qualche tempo ho affidato la gestione di un mio contest, ad un soggetto che reputavo inizialmente serio, cerco E.C. che si è rivelata invece, una persona inaffidabile e con modus operandi a mio parere vicino alla truffa. Ma saranno le autorità a verificarlo.

Ci spieghi meglio.
Dopo alcune trattative qualche tempo fa, ho concesso a questa persona, l'opportunità, in via del tutto eccezionale senza alcun anticipo ma solo con il versamento di un deposito cauzionale (titolo a garanzia), di gestire un mio contest in una regione importante. Da qui, è sparito.


E quindi?
Be, semplice, da quel momento quella zona non è stata da me concessa ad altri, venendo a meno un incasso alla mia società. Nessun evento organizzato, nessun pagamento pervenuto. Circa 80 messaggi con promesse del tipo "domani pago", "mese prossimo sistemo", "promesso", "parola d'onore". Tutte promesse, regolarmente disattese.

Ma possibile 80 volte?
Si, perché mi rendo conto che sono una persona buona. Farsi prendere in giro una volta è da stupidi, 10 volte da idioti, 80 volte è credo da "Santi".
Questo soggetto mi deve pagare un titolo e mi rimanda di volta in volta.
L'ultima volta mi ha pure firmato un accordo transattivo per spalmare il debito così da rendere a questo "soggetto" l'opportunità di regolarizzarsi piano piano.  Anche quello disatteso. 


Ma non sembra credibile.
Eppure è così. E il bello è che ad ogni scadenza, nemmeno si è fatto sentire.  Incredibile effettivamente.



E' ora?
In diversi mesi, le persone che mi hanno più volte segnalato questa persona, non sono mai state credute dal sottoscritto, anche perché in effetti realizza qualche iniziativa in campo televisivo e ritenevo fosse in qualche  modo serio. Ma aimè devo rendermi conto che non è così.

Procederà in qualche modo per tutelarsi?
Ovviamente. Il mio legale aveva già sei mesi fa, predisposto una denuncia querela per truffa commerciale, in quanto secondo la nostra tesi, al momento della firma del contratto, il soggetto non credo avesse in banca la disponibilità economica a copertura del titolo. Questo configura secondo i miei legali il reato penale in quanto al momento della firma di un titolo esecutivo, il contraente deve avere disponibilità sul conto.
Oltre al fatto che abbiamo centinaia di messaggi, email, contratti e atti transattivi firmati. 


Purtroppo se la persona non ha nulla d'intestato, non percepirete comunque un euro.
Forse. Se così fosse, in ogni caso la giustizia farà il suo corso. Il soggetto pagherà se la magistratura ne ravviserà reati, per le proprie responsabilità. Siamo nella convinzione di poter ottenere subito un rinvio a giudizio del soggetto e chiederemo la diffusione pubblica della potenziale sentenza così da determinare l'impossibilità di questo soggetto, ad operare nuovamente in questo settore.


Cos'altro ha da dire in merito alla vicenda?
Persone come queste fanno si che nel nostro settore, continui ad esserci l'idea che tutto è marcio. La gente si trova immischiata in contratti e accori spesso non rispettati e questo è conseguente al modo di agire di queste persone. Il giusto modo per fare pulizia nel nostro settore, è rendere noti nomi e cognomi, con querele e sentenze.